Quale yogurtiera scegliere

Non possiamo negare che va sempre più di moda farsi alcuni alimenti in casa, parliamo di quei prodotti che solitamente si comprano nel supermercato, in questo caso di yogurt e non solo. I vantaggi nel scegliere una yogurtiera è sicuramente quello di avere una spesa minore, gli ingredienti sono molto economici e probabilmente il risultato è più genuino. Un altro vantaggio è quello sull’impatto ambientale, infatti farsi lo yogurt in casa significa anche un minore consumo di plastica. Di buoni motivi se ne potrebbero trovare tanti e lasciamo spazio alla vostra fantasia, il nostro compito è quello di aiutarvi a fare l’acquisto giusto. Modelli in vendita ce ne sono tanti e scegliere quello più adatto a noi non è poi così semplice, qui sotto vi proponiamo una serie di considerazione da fare prima dell’acquisto.

Il Design

  • La stabilità: tendenzialmente le yogurtiere si dividono per la base rotonda o rettangolare, sia l’una che l’altra deve avere una buona stabilità su superficie, il modo migliore è quello di avere dei piedini in gomma capaci di aderire a perfezione. La stabilità infatti, come indicano molti libretti di istruzioni, è una caratteristica molto importante per la riuscita di una buona fermentazione. 
  • Il coperchio: Un altro aspetto molto importante è il coperchio, questo deve essere trasparente per visualizzare quanto avviene all’interno (anche se potete lasciare a lavorare la yogurtiera da sola), ma soprattutto deve avere una buona presa. Quello che intendiamo dire è che il coperchio deve avere delle maniglie (o simili) in modo di sollevarlo con facilità.
  • Il rivestimento: le yogurtiere sono macchinari molto sensibili, può bastare un leggero movimento o vibrazione per alterare la fermentazione. Un buon rivestimento quindi non solo è una valida protezione a urti accidentali, ma aiuta anche il risultato dell’alimento sotto l’aspetto della qualità. I rivestimenti possono quindi essere in metallo o in plastica, quest’ultima sono di qualità inferiore però molti utilizzano una plastica spessa e molto resistente.

Le funzioni

Ovviamente non tutti i modelli hanno le stesse caratteristiche, parliamo in questo caso soprattutto dell’aspetto tecnologico. I modelli più avanzati hanno un vero e proprio display digitale, con questo è possibile programmare il tempo e il tipo di lavoro. A seconda della ricetta infatti la durata varia, senza contare poi che alcuni modelli possono produrre anche formaggi freschi e dolci cremosi, il costo di questi è naturalmente molto più alto. I modelli base invece non hanno nessuna programmazione, sono davvero semplicissimi da utilizzare. Il problema di questi prodotti di fascia bassa è la mancanza dell’autospegnimento, considerando che per produrre yogurt sono necessarie molte ore di lavoro in alcuni casi è una mancanza molto fastidiosa. 

La potenza

Una yogurtiera ha solitamente un wattaggio molto basso, infatti il loro consumo energetico è davvero ridotto anche se il lavoro è molto lungo. Una yogurtiera da 6-7 vasetti che fa solamente yogurt ha mediamente 15 watt di potenza, infatti la temperatura del contenitore non supera solitamente le 40 – 45 gradi di calore. Ben altro discorso invece quando si parla di prodotti che producono anche formaggi e dolci, in quei casi il wattaggio necessario è ben superiore. 

I vasetti

I vasetti in dotazione sono mediamente 7, ognuno di essi ha di solito dai 150 ai 160 ml di capienza, siamo quindi intorno al chilogrammo di produzione totale. Ovviamente ci sono modelli che hanno in dotazione un numero maggiore di vasetti. Questi sono sempre in vetro mentre i tappi che si avvitano in plastica. Non c’è poi molto da dire sui vasetti, l’importante è che l’avvitamento sia buono. Alcuni vasetti si differenziano dagli altri per la possibilità di scrivere le date di scadenza, un vantaggio in più.

Conclusioni

Come abbiamo visto l’acquisto di una yogurtiera non è poi così semplice e intuitivo, ci sono molti fattori da valutare per non pentirsi dell’acquisto fatto. Per questo motivo vi abbiamo dato una serie di consigli, anche se c’è così tanta differenza tra i vari modelli che generalizzare è davvero difficile. Nel nostro sito trovate davvero tanti modelli da scegliere, per ognuno di essi c’è una recensione nata dopo uno studio tecnico e una prova pratica. Tante altre informazioni quindi le troverete in altre pagine, in questa invece terminiamo ricordando l’acquisto di una yogurtiera è sicuramente un vantaggio economico ma anche fisico, infatti sono ormai ben note le proprietà benefiche dello yogurt, immaginate poi se fatto in casa con gli ingredienti scelti da voi.

Le migliori yogurtiere

Con le informazioni fin qui condivise dovreste esservi fatti un’idea del tipo di yogurtiera che avete bisogno. Per rendere la scelta ancora più semplice vi consigliamo di consultare la nostra sezione delle migliori yogurtiere dove trovate la migliore yogurtiera per ogni bisogno.
Mentre qui sotto trovate le tre yogurtiere in commercio più vendute:

29 commenti su “Quale yogurtiera scegliere

    1. Ciao Cesare,

      esistono modelli particolarmente precisi e versatili come la SEB YG652822, dotata di programmi a seconda della funzione scelta … però di yogurtiere con temperatura regolabile a mano non ne abbiamo ancora trovate.

      Ciao,

      Il Team di Yogurtiera.com

  1. Salve. ho letto tanti vostri consigli ma mi sono completamente persa. Vorrei innanzitutto comprare una yogurtiera ma non riesco a scegliere. In casa siamo 4 persone (2 adulti e 2 ragazzi) e vorrei una yogurtiera di facile utilizzo, che si spenga da sola, che faccia bene il suo lavoro e … insomma un buon rapporto qualità-prezzo. Aiutatemi per piacere. Grazie

    1. Ciao Luisa,

      secondo noi il modello migliore, senza spendere troppo se non ti interessano altre funzioni, può essere identificato nella yogurtiera Moulinex YG2315.

      – Display digitale
      – Timer 15 ore
      – Arresto automatico con segnale acustico

      Utilizzarla è molto semplice e siamo certi che ti durerà nel tempo, il prodotto è ben costruito e di solidi materiali.

      Ciao,

      Il Team di Yogurtiera.com

    1. Ciao Marina,

      non capiamo a quale modello fai riferimento, ad ogni modo i Watt delle yogurtiere sono sempre pochi, non c’è un alto consumo energetico … stai tranquilla.

      Ciao,

      Il Team di Yogurtiera.com

  2. Buon giorno ho letto le vostre recensioni e sono un po indecisa tra la Girmi e la Severin che sono abbastanza economiche e mi sembra di capire facciano bene il loro lavoro. Quale mi consigliate? Una delle due è migliore? Grazie per il vostro tempo.

    1. Ciao Rosita,

      sono entrambi marchi prestigiosi, difficile consigliarti, possiamo dirti che l’offerta della Severin JG 3519 è irrinunciabile, la puoi prendere al 30% di sconto.

      Ciao,

      Il Team di Yogurtiera.com

  3. Salve volevo comprare una yogurtiera, i miei principali punti fermi sono: solidità, funzioni e capienza. Sarei orientato sulla lagrange yaourtiere fromagere… Che mi sembra abbia un ottimo prezzo e sia solida. Però non ho capito la capacità dei vasetti. Un altro dubbio che ho è la garanzia. Come posso affidarmi alla garanzia se compro su internet? Perché la marca non la conosco, ed essendo francese sarebbe difficile trovare negozi di assistenza a Roma. Altrimenti cosa mi consigliate? L’autospegnimento per me non sarebbe un grosso ostacolo, visto che penso di ovviare con i timer che si mettono alla presa di corrente.
    Grazie

    1. Ciao Giovanni,

      solitamente le garanzie online, parliamo sopratutto di Amazon e ebay, sono alquanto vantaggiose rispetto ai store dei soliti centri commerciali, che offrono anche meno prodotti in vendita …

      … per quanto riguarda l’assistenza non sappiamo dirti molto, però possiamo assicurarti che la Lagrange Yaourtière Fromagère 439601 è davvero un buon modello. Altrimenti potresti prendere la Moulinex YG2315, visto che a Roma c’è un centro assistenza del famoso marchio francese.

      Ciao,

      Il Team di Yogurtiera.com

      1. Fantastica! Ho comprato la LAGRANGE. Per ora ho provato solo gli yogurt, ma li fa veramente perfetti, anche con latte delattosato. Cremosi come piacciono a me. Mi è sembrato un ottimo acquisto, ora però dovrei provare i formaggi…

  4. Desidero acquistare una yogurtiera di ottima qualita’ che mi garantisca uno yogurt molto denso e soprattutto con latte non vaccino perche’ intollerante al lattosio ne’ di soia il cui consumo eccessivo non approvo. Quindi yogurt da fare con latte di mandorle,di cocco, di avena, riso ecc. Che venga denso e non crei sprechi. Altre funzioni mi interessano molto tipo formaggio ma sempre con latte alternativo e dessert,con timer e buona resa da subito anche se un po’ piu’ costosa. Vorrei andare a colpo sicuro.Grazie

  5. Buongiorno,in base a recensioni e alla mia necessità,avrei scelto l’ARIETE ICE CREAM & YOGURT 635 anche per il cestello unico per lo yogurt. Premetto che abito in una zona di pascoli e di gelatieri e quindi come consigli non mancano ma desideravo sapere se la mia scelta è un buon compromesso tra prezzo e affidabilità della macchina come risultato finale.
    Mi cimento per la prima volta e,naturalmente,l’esperienza insegna.
    Grazie

    1. Ciao Mathias,

      La Ariete Ice Cream & Yogurt 635 è una macchina molto economica, e i risultati purtroppo ne risentono. Se infatti la consistenza finale dello yogurt dipende tanto dagli ingredienti utilizzati, nel caso del gelato il risultato rimane piuttosto liquido indipendentemente dagli ingredienti usati. Va anche detto che è praticamente l’unica gelatiera-yogurtiera disponibile, per cui se vuoi una macchina per fare entrambe le cose anziché due diverse non c’è molta scelta!

      Ciao!

      Il Team di Yogurtiera.com

  6. Salve,
    mi ero indirizzato sulla yogurtiera per preparare il tempeh che richiede una temperatura fissa di 30/32 gradi per 24 ore minimo (fino a 36).
    Esiste una yogurtiera con queste caratteristiche?
    Grazie!

  7. Salve,
    Avrei bisogno di un consiglio su quale yogurtiera potrei acquistare tenendo presente,però,che non mi servirebbe per fare Yoghurt o formaggi ma soltanto tempeh,che ha bisogno di una temperatura costante tra i 30 e i 32 gradi.
    Grazie

    1. Ciao Ernesto,

      non abbiamo esperienza diretta con il tempeh, ma sappiamo che diversi utenti si sono trovati bene utilizzando la CuisinArt YM400E. Facci sapere poi come ti trovi!
      Ciao!

      Il Team di Yogurtiera.com

  8. Salve, vi vorrei chiedere un consiglio per una yogurtiera a caraffa che possibilmente abbia un termostato che non tenga la resistenza sempre accesa e quindi tenga la temperatura costante, grazie

    1. Ciao Daniele,

      tutte le yogurtiere sono dotate di un termostato interno che tiene la temperatura costante, altrimenti lo yogurt non viene. Per un modello a caraffa ti possiamo consigliare l’Ariete Yogurella.
      Ciao!

      Il Team di Yogurtiera.com

  9. Buongiorno sono Paolo e sono in possesso di una yogurtieri Girmi JC70
    Perciò parlo di una macchina piuttosto datata ed economica ma comunque in grado di dar le sue soddisfazioni
    Però mi capita che in estate lo yogurt non assuma più una bella consistenza e a volte rimanga addirittura liquido
    Ho provato a verificare la presenza di un termostato per la regolazione della temperatura ma non l’ho trovato, a questo punto mi chiedo se non sia quello il motivo della non riuscita dello yogurt
    Se fosse così provvederei all acquisto di una nuova e più prestazionale macchina
    Grazie

    1. Ciao Paolo,

      non crediamo che il problema possa essere legato alla mancanza di termostato: un meccanismo per mantenere la temperatura costante intorno ai 40 °C deve essere sempre presente, altrimenti il rischio è quello di uccidere tutti i fermenti vivi. Sei sicuro che il problema ti capiti solamente d’estate? Potrebbe semplicemente essere dovuto al fatto che, non essendo più un modello recentissimo, il motore cominici a perdere qualche colpo e che la yogurtiera sia da sostituire.
      Ciao!

      Il Team di Yogurtiera.com

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *